Latest Topics

  • Nessun messaggio da mostrare.

Scopo di una collezione

La collezione di monete è passione di raccogliere e curiosità di apprendere. Il piacere di possederle è una sensazione da assaporare con calma, l'acquisto è basato sulla qualità piuttosto che la rarità. La collezione non è per forza sinonimo di guadagno.

Quando si inizia una collezione di monete si viene catapultati, come per incanto in un di "universo parallelo", abitato da tanti appassionati di varia esperienza e dediti alle collezioni tematiche più diverse: monetazione classica, antica, moderna, bizantina, romana , aurea , argentea e cosi via.... Il passaparola e le informazioni, i consigli e le proposte di scambio diventano parte essenziale dei dialoghi quotidiani. Internet colma tutto il resto. All' inizio i termini tecnici sono difficili da comprendere e da memorizzare ma pian piano si inizia ad apprendere ed a orientarsi. Quando si raggiunge un minimo di dimestichezza e conoscenza, iniziano le ricerche ....

Ricerca

La ricerca di una determinata moneta utile alla propria collezione, può essere svolta con diverse metodologie:

  • interscambio con altri collezionisti;
  • acquisto presso negozi specializzati;
  • siti di scambio e compravendita;
  • partecipazione ad aste numismatiche.

Interscambio con altri collezionisti

Questo metodo di acquisizione presenta lati positivi e negativi. I lati positivi sono: prezzi di acquisto più bassi e innumerevoli possibilità di scambi. I lati negativi sono: assenza di garanzie sul materiale acquistato e approssimata valutazione delle monete scambiate. Di conseguenza, lo scambio è consigliabile quando si ha una elevata esperienza e conoscenza delle monete trattate o quando si ha a che fare con monete di scarso valore.

Acquisto presso negozi specializzati

E' sicuramente il modo migliore per arricchire o iniziare la propria collezione. Rivolgendosi infatti ad un professionista si ottengono diversi vantaggi:

  • nozioni tecniche sulle modalità di collezionare, conservare ed eventualmente pulire le proprie monete;
  • aiuti e consigli pratici su quali monete ricercare e collezionare.
  • scelta ampia di monete, materiale (album e contenitori) sussidi utili alla propria collezione (libri e riviste specializzate).
  • rilascio della garanzia di autenticità e provenienza di ogni moneta.
  • possibilità di scambio e/o permuta per arricchire e migliorare la collezione.

Siti di scambio e compravendita

Negli ultimi anni, internet ha dato la possibilità a chiunque di accrescere il proprio bagaglio culturale. Anche i collezionisti di monete hanno potuto usufruire di tanti vantaggi: fonti informative ed offerta di materiale pressoché illimitate e prezzi concorrenziali. Ma a fronte di tale e tanta abbondanza, i rischi presenti on-line non sono da meno, così truffe ed imbrogli sono molto comuni. Per questo motivo è fortemente consigliabile acquistare solo da persone con ottime reputazioni e feedback.

Partecipazione ad aste numismatiche

Questa è una soluzione ottimale per chi ha raggiunto una elevata esperienza in campo numismatico. Le aste hanno il vantaggio di presentare tantissime monete a prezzi di partenza molto interessanti, per questo sono frequentate da molti collezionisti e operatori del settore. Così può succedere che un lotto molto richiesto possa ricevere svariate offerte e raggiungere delle cifre davvero ragguardevoli. Consigliamo di considerare nel costo totale le tasse, le commissioni (di solito nell'ordine del 20%) e le spese accessorie (assicurazione, spedizione) nonché eventuali dazi doganali se si acquista all'estero. Anche nelle aste vale il consiglio di controllare le recensioni rilasciate da altri partecipanti.

Limitare la collezione

Si può acquistare e collezionare di tutto ma è buona norma stabilire dei limiti, evitando di seguire troppe tematiche o quelle impossibili da completare. Chi si affaccia in questo mondo, ne resta molto spesso affascinato; entrando per la prima volta in un negozio di monete si può restare disorientati, cadendo nella tentazione di acquistare tanto e troppo! Un bravo professionista saprà e dovrà consigliarvi sull'acquisto, aiutandovi a scegliere quale filone seguire, indicandone nel contempo i pregi ed i difetti. Se ad esempio si è interessati alla monetazione di Vittorio Emanuele III, sappiate che è molto dispendiosa e difficile da completare. Se invece si intende collezionare monete commemorative moderne, va detto che le emissioni sono innumerevoli e vanno seguite con una certa attenzione. In conclusione, limitare la collezione con scelte ben ponderate, (una sola nazione, un determinato periodo, una tematica particolare), risulterà la scelta più saggia. Nel tempo e con l'esperienza acquisita, sarà sempre possibile aggiungere nuovi settori d'interesse....

Conservazione

Esistono diversi modi per ordinare e conservare una collezione di monete.

Se si ha a disposizione più spazio, un modo pratico e razionale è quello di porre le monete in plateau di circa 2 cm di altezza, suddivisi in tanti spazi quadrati di diversa misura. In commercio è possibile trovarne di diversi tipi, per materiale, dimensione e colore. I più eleganti sono in legno e velluto di seta, i più pratici sono impilabili, i più economici sono di plastica vellutata. La capienza varia a seconda degli scomparti (generalmente da 6 a 80). Valigie ed armadietti son utilizzati per contenerli. 

Un altro sistema molto diffuso è il monetiere o raccoglitore della forma e dimensione di un libro, i cui fogli sono realizzati in plastica trasparente anti-corrosiva. I fogli sono divisi in tasche di diversa misura (da 12 a 35 tasche per foglio) con patelle di chiusura. In questo modo le monete occupano poco spazio e sono visibili da ambo i lati. Spesso i fogli sono accompagnati da un cartoncino dove è possibile annotare le informazioni e/o le specifiche delle monete possedute. Un raccoglitore ha una capienza di circa 200/300 monete. Esistono in commercio raccoglitori generici o tematici, ad esempio per i 2 € commemorativi o le divisionali.

Particolare attenzione va sempre data alla la qualità dei materiali. Per le monete d'oro non esistono problemi di alcun genere, mentre per quelle in altri metalli, soprattutto rame, bronzo ed alluminio, bisogna scegliere solo plastiche di alta qualità, realizzate appositamente per le monete.

Pulizia

Questo capitolo viene trattato non tanto per spiegare come pulire le monete, compito esclusivo dei professionisti, ma per raccomandare di non pulire mai le monete. Infatti è più facile danneggiarle che migliorarle.

Nello specifico le monete di rame e bronzo non vanno assolutamente toccate, per quelle in argento ed oro esistono in commercio degli acidi che eliminano la patina ma non lucidano il metallo. Per gli altri materiali sarà sufficiente tamponare le monete con una spugna morbida e delicata, imbevuta di acqua calda ed un comune sgrassatore ad uso domestico.

Attenzione estrema per le monete moderne realizzate con la tecnica Proof o Fondo specchio. Non vanno toccate tantomeno pulite. Se assolutamente necessario, rivolgersi ad un professionista.